Su doppiozero: Se il danno della famiglia si fa paese

Dopo Elena Ferrante, Letizia Muratori e Caterina Bonvicini, su doppiozero continuo il mio viaggio entro il romanzo italiano contemporaneo scritto da donne.

Stavolta con Se il danno della famiglia si fa paese propongo una lettura de Lo spazio bianco di Valeria Parrella


Lo spazio bianco è però anche un romanzo che sottolinea soprattutto come certe prese di coscienza che sembrano personali comportino invece un passaggio molto complesso nell’ambito tanto di una maturazione individuale quanto di una maturazione collettiva. E non è ancora tutto: oltre alla storia di una nascita avventurosa, in questo romanzo Parrella racconta quel passaggio simbolico attraverso il quale una figlia diventa una madre. Una madre di oggi però, che non sia soltanto frutto di un passaggio di testimone generazionale, né il cui essere madre denunci sconfitte o vittorie nei confronti della società attuale o precedente.

Le immagini di sabato 22 agosto al Tempietto

Sabato 22 agosto 2015, Roma – Davvero un onore per me ieri sera precedere la performance del pianista Marek Szlezer nell’ambito del Festival Musicale delle Nazioni, notti romane al Teatro di Marcello. Bellissima occasione di condividere poesia e musica attraverso un’intenzione di coralità così riuscita che mi ha fatto sentire a casa. Grazie a Tommaso Putignano, amico carissimo, all’organizzazione e alla conduzione del talentuoso Angelo Jannoni Sebastianini e al pragmatismo lieve e intelligente delle due coadiuvatrici degli incontri del Tempietto Donatella Giancaspero e Anita Napolitano.