DIARIA/O

il libro di tutti e di nessuno. Elena Ferrante un ritratto delle italiane del XX secolo oltre a essere presente e subito disponibile su web in tutti i principali bookshop ( qui su Amazon, IBS) può essere immediatamente acquistato in versione ebook attraverso il sito di Iacobelli e BookRepublic.

Iacobelli 2020

Fenomeno tutto italiano ma diventato presto mondiale, l’opera di Elena Ferrante – autrice “invisibile” eppure sempre più presente nel dibattito culturale e letterario – rivela un universo complesso che mescola tradizione ed ipermodernità, realismo e immaginazione.
Lavorando sulle relazioni e sulle sfumature, sul dicibile e l’indicibile delle vite dei suoi personaggi – soprattutto quelli femminili – sulla lingua e le architetture concrete e simboliche dei suoi romanzi, Ferrante ha trascinato la produzione letteraria italiana a firma femminile fuori da un cono d’ombra mettendola al centro della scena.
Questa appassionante monografia – un lavoro critico che appare come imprescindibile per studiosi e appassionati, ma anche per semplici lettori e lettrici – segue i temi, le trame e il linguaggio dei romanzi, dall’Amore molesto alla quadrilogia dell’Amica geniale – anche in versione serial TV – e ancora fino al recentissimo La vita bugiarda degli adulti. Basato su un ricchissimo apparato bibliografico italiano e internazionale, e senza trascurare anche interviste e testi non narrativi di Ferrante, il volume ha il respiro e lo spessore sia di una accurata messa a punto del dibattito critico su un’autrice e i suoi testi, sia delle ragioni di un successo senza precedenti.

Vergogna sociale


Per un opportuno inquadramento dell’opera di Elena Ferrante in un contesto culturale marcatamente europeo, si dovrà innanzi tutto partire dal modo in cui già L’amore molesto si collocava in un contesto letterario extraitaliano.

Il lavoro culturale pubblica un estratto del libro


Vai al sito di Riccarda Rodinò di Migliore

Dove ho scritto di recente

Su Nazione Indiana Invisibilità e autorialità a proposito di Elena Ferrante 2 ottobre 2020

“L’editing più pericoloso” scrive Ferrante in proposito: “è quello che vigila sul rispetto del canone vigente”. A ben guardare non è un’affermazione di poco conto se posta in relazione alla filiera editoriale che può condurre in libreria certi libri e altri no. Leggi tutto

Su Il Lavoro culturale Ripensare il futuro una recensione e Femminsmi Futuri 6 luglio 2020

Le ricerche condotte dai saggi inclusi nel testo hanno inteso la necessità di colmare con una ragguardevole ricchezza di contenuti ulteriori e originali, il baratro tra l’indicibilità di un presente connotato dalla paura della catastrofe e le possibilità che questo stesso presente custodisce in termini non utopici. Leggi tutto

Su Il Lavoro culturale Storie che creano mondi 25 giugno 2020

Qual è stato il peso degli stereotipi legati al carattere universale della scienza? E quanto hanno potuto agire entro il senso comune, spingendosi fin dove il pregiudizio, legato a ciò che è scientifico e a ciò che non lo è, è stato inteso come oggettivamente valido in molti ambiti dell’esistenza? Leggi tutto

Iscriviti alla Newsletter di Diaria/o

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

Oralità

Gli audio di questo spazio sono inediti o tratti di Annina tragicomica, La favola di Lilith e Piccole estensioni

Quasi tutte le notti, Annina tragicomica

Città, ANNINA Tragicomica


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: